CV con artista. Il coffee shop vintage di South East London

Chi non conosce South London può sentirsi un po’ alienato, a volte, camminando lungo le sue strade trafficate. Soprattutto lungo l’A2, aka New Cross Road, con i suoi take away di pollo fritto e gli off-licence ogni 20 metri, così simili tra di loro da dare a volte come l’impressione di camminare senza mai spostarsi.

Poi all’improvviso, tra un fish and chips 24/h e una rosticceria cinese da asporto, ci si imbatte in questa piccola porticina bianca, una gemma di legno che ti accoglie con uno strano calore, come un piccolo abbraccio inaspettato.

Particolare nel senso di fuori dal comune. Particolare nel senso di attento al dettaglio. The  London Particular è un posto che colpisce immediatamente fin dall’esterno per il suo look vintage-trendy. Lo raggiungete con il treno o l’overground (quella arancione) sia scendendo alla stazione di New Cross che a quella di New Cross Gate.

Frequentatissimo dagli studenti della vicina Goldsmiths University è al 399 di New Cross Road, zona South London, ed è il posto ideale per fermarsi a lavorare in una giornata piovosa se vi trovate da queste parti.

Il locale non è grandissimo, al suo interno si possono contare una ventina di posti a sedere con l’aggiunta di altri dieci all’aperto, ma la cosa contribuisce a dare quel senso di casa e di calore impagabili quando si vive in una metropoli.

C’è un grosso tavolo di legno con due panchine da condividere con gli altri clienti (per la maggior parte studenti o giovani professionisti del mondo dell’arte e del design) e che, nelle ore di punta, straripa di agende, laptop, taccuini, album da disegno e matite di ogni genere.

In alternativa, potete accomodarvi sugli sgabelli ai tavoli mensola, comodi soprattutto se preferite una soluzione più privata, magari se dovete incontrare qualcuno per lavoro e volete parlare con più tranquillità.

In generale il locale è tranquillo e si lavora tranquillamente, la musica è piacevole e soffusa, potete accedere al wi-fi gratuitamente e se avete bisogno di ricaricare i vostri strumenti di lavoro elettronici ci sono diverse prese a cui accedere liberamente.

Il menu non è immenso poiché servono soltanto prodotti di stagione e molto selezionati, ma è un accuratissimo mix di sapori europei ed asiatici, tanto che dalle 11.30 in poi il profumo di spezie inizia ad espandersi in tutto il locale. Mi piace pensare, ogni volta che m’imbatto in questo tipo di cucina ibrida, che rispecchi perfettamente lo spirito di Londra e delle sue mille anime e culture in grado di mischiarsi in modo sapiente e armonico.

Come drinks trovate da uno dei migliori British coffee al bicchiere di vino (rigorosamente italiano o francese) o di birra locale.

 Un consiglio: prima di fermarvi ricordatevi di prelevare, non accettano carte e si può pagare solo in contanti.

Recensione di Angela Tranfa @mrsdall0way 

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.