Maria Elena: Fashion e Marketing a Londra

Elenajpg

Nome: Maria Elena ma tutti mi chiamano Elena

Età: 27 anni

Professione: International Fashion PR & Brand Consultant

Percorso di studi: Maturità Linguistica, corso di laurea “Economia per le Arti, la Cultura e le Comunicazione” alla Bocconi.

Da quanto tempo vivi a Londra e perchè ti sei trasferita qui? Vivo a Londra da poco più di un anno. Mi sono trasferita qui perchè in generale sono sempre alla ricerca di nuove sfide. A Milano avevo un contratto a tempo indeterminato, uno stipendio sopra la media per chi lavora nella moda, un’ottima posizione come European Head of Press per un brand di moda singaporiano…avere un titolo del genere a soli 25 anni è forse una rarità nel mio settore, soprattutto in Italia. Proprio questa situazione idilliaca e fin troppo comoda direi per la mia giovane età mi ha spinto a lasciare il lavoro e a mettere ancora alla prova me stessa e le mie abilità lavorative in un nuovo contesto, una nuova città. Non una nuova lingua perchè anche a Milano lavorando prima per un Brand Consultant inglese e poi per uno Singaporiano, l’inglese l’ho sempre parlato per ragioni lavorative. Va senza dire che il mio inglese andava comunque migliorato e da quando sono qui lo sto facendo. Il mio consiglio per chi vuole imparare o migliorare l’inglese è quello di trasferirsi all’estero e di guardare tv, film in lingua, ascoltare radio locale e cercare di frequentare gente del posto il più possibile invece di fare gruppo solo e soltanto con gli italiani a Londra.

Dopo quanto tempo hai trovato il primo lavoro? La prima internship dopo due mesi, il primo lavoro dopo un anno.

Dopo quanto tempo hai ottenuto il lavoro per il quale ti eri trasferita a Londra? Bè, se parliamo del lavoro dei sogni ci sto ancora lavorando! Dopo 3 anni di lavoro dipendente, ora lavoro in proprio.

Quali sono le maggiori difficoltà riscontrate a Londra? La maggiore difficoltà  è stata trovare un appartamento (e un’agenzia immobiliare seria!) che mi piacesse nella zona in cui volevo, rimandendoci ben 9 mesi. Prima di riuscirci, ho cambiato 6 appartamenti in soli 5 mesi.

Qualche consiglio agli italiani che sono in partenza per Londra e cercano lavoro nella capitale inglese? Qualcosa che credi non possa mancare nella ricerca lavoro? Difficilmente si trova lavoro dall’Italia inviando curricula, consiglio di trasferirsi a Londra anche senza lavoro, piuttosto mantenersi con dei lavoretti di comodo. La ricerca lavoro avviene non solo inviando CV ma anche andando fisicamente alle receptions delle varie aziende verso le quali si è più interessati. Se dopo due mesi non si trova nulla, consiglio di iniziare ad accontentarsi invece di rifiutare delle opportunità che potrebbero invece aiutare economicamente, continuando però a cercare il lavoro sperato. O fare come me: se la tipologia di lavoro e le conoscenze lo permettono, avviare una propria attività anche perchè farlo in Inghilterra ha sicuramente i suoi vantaggi in termini di agevolazioni fiscali.

Credo che nella ricerca di un lavoro non possa assolutamente mancare la giusta dose di ambizione e umiltà, tanta volontà, spirito di iniziativa e pazienza e perchè no, un pizzico di creatività che alle volte aiuta a trovare delle efficaci soluzioni per arginare o a volte superare gli ostacoli che si incontrano nella ricerca.

Sicuramente bisogna prestare attenzione alla stesura del curriculum in inglese, in mancanza di ottimi contenuti la forma aiuta sempre e soprattutto rileggere mille volte prima di inviarlo, correggendo errori di spelling e grammatica. Aggiungerei anche di crearsi un buon network di conoscenze appena arrivati, soprattutto nel settore di competenza, ma non limitarsi solo a quello.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.