Fare uno stage a Londra

Riceviamo molte email di persone che chiedono consigli su come fare per lavorare a Londra nel proprio settore di studi. Trovare lavoro a Londra, soprattutto come professionisti, richiede tempo, costanza ed una buona conoscenza della lingua inglese. Prima di cominciare la vostra job hunting, la domanda a cui dovete rispondere con molta onestà è “qual è il mio livello di inglese?”. Se comunicate poco o niente, poco importa che avete un master o un dottorato, dovete anzitutto migliorare la conoscenza della lingua e questo molto spesso significa anche fare lavori in settori diversi da quelli nei quali siete specializzati. Se invece avete una discreta conoscenza dell’inglese (capite quasi tutto, quello che non capite lo intuite, riuscite a tenere una conversazione, e non solo per ordinare una pinta al pub) allora il nostro consiglio è quello di cercare opportunità di volontariato o di internships che possano non solo continuare a migliorare la conoscenza della lingua ma soprattutto, che vi diano la possibilità di inserirvi professionalmente nel mercato inglese. E’ infatti molto difficile essere contattati da aziende e agenzie di reclutamento inglesi se non si hanno esperienze di lavoro in Inghilterra. A volte capita (soprattutto per ruoli senior) ma il più delle volte no. E anche se avete 10 anni di esperienza di lavoro in Italia e decidete di mollare tutto e trasferirvi a Londra, dovrete ripartire da zero!

Ma perché le agenzie di reclutamento molto spesso non considerano i candidati senza un’esperienza di lavoro in Inghilterra? Per due semplici ragioni: la prima è che aver lavorato per l’azienda italiana X piuttosto che per l’azienda Y vuol dire poco o niente per un recruiter inglese che non conosce il mercato italiano e non può dunque capire e valutare la portata della vostra esperienza lavorativa. La seconda ragione è quella delle referenze! E’ importante per le agenzie di reclutamento verificare le vostre referenze prima di cominciare a proporvi qualsiasi opportunità di lavoro. L’agenzia dovrà accertarsi che siete puntuali, seri, professionali e che effettivamente avete ricoperto i ruoli dichiarati nel vostro curriculum. E’ molto meglio se le referenze sono inglesi (un referente italiano difficilmente verrà contattato telefonicamente). Ricordatevi che Londra è molto competitiva e i recruiters non si scomoderanno a contattare qualcuno oltrefrontiera:  ci sarà sempre un altro candidato che vive a Londra con competenze e qualifiche molto simili alle vostre e con referenze inglesi.

Lo stage rappresenta un ottimo punto di partenza per la vostra crescita professionale in inghilterra. Aggiungiamo anche che, a differenza di quanto accade molto spesso in Italia, lo stage in Inghilterra rappresenta un vero e proprio momento di formazione (gli stagisti ricoprono ruoli che differiscono di poco dagli impiegati stipendiati). Molti però si chiederanno “ ma come si fa uno stage non retribuito se devo pagare l’affitto a fine mese?” Gli stage a Londra non sono necessariamente full time ma ci sono anche molti part time, il che vi consentirebbe di fare un lavoro remunerato 3-4 giorni a settimana (includendo anche il fine settimana) in un settore diverso da quello per il quale avete studiato e nel frattempo, approfondire le competenze e le conoscenze nel vostro campo.

Lo sappiamo, non è facile ma i sacrifici iniziali verranno ripagati successivamente.

Opportunità di stage a Londra

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.