Tirocini nel Regno Unito: come funzionano

Chiamatelo internship, stage, tirocinio: nell’ambiente anglosassone è spesso questa la strada che introduce al mondo lavorativo. Un periodo di rodaggio, avviamento in una nuova realtà, utile sia al datore di lavoro per capire capacità e competenze della nuova persona a disposizione sia allo stagista per ambientarsi e adattarsi ai nuovi compiti da svolgere e soprattutto, ad un contesto lavorativo molto diverso da quello italiano.

Durata, pagamenti, limiti di età.

La durata di un internship è sempre definita e solitamente è di qualche mese (dai 3 ai 6 mesi).

Riguardo la possibilità di ricevere un compenso è giusto far chiarezza.

Il diritto a ricevere un compenso economico, dipende dallo status di impiego che viene assegnato al tirocinante. I tirocini vengono spesso chiamati come ‘Work Placements’ o ‘Work Experience’ ma questa terminologia non ha, dal punto di vista legale, nessuna validità. I diritti di un tirocinante dipendono infatti dal suo status di impiego e da come i tirocinanti vengono classificati:

  • Worker
  • Volonteer
  • Employee

Spieghiamo meglio questo punto. Se il tirocinante svolge mansioni equiparabili a quello di un employee, allora lo status assegnato al tirocinante dovrebbe essere quello di employee.

Se il tirocinante è invece classificato come worker, allora gli dovrà essere riconosciuto il minimo salariale (che cambia a seconda dell’età – per più dettagi sul Minimum Wage cliccate qui

Gli unici casi in cui il datore di lavoro non è tenuto a remunerare il tirocinante sono i seguenti:

  • Student Internships – della durata di meno di un anno ed esperienze che rientrano nel percorso formativo degli studenti FE o HE (Further Education o Higher Education Course; ovvero studenti che hanno concluso le scuole superiori ma non sono iscritti all’università)
  • School work experience placements – esperienze di stage per studenti che frequentano ancora la scuola dell’obbligo e quindi, che hanno meno di 16 anni
  • Voluntary workers – se l’azienda ospitante è una voluntary organisation, ovvero associazioni non profit. In questo caso, lo stagista non viene pagato ma gli verranno rimborsati spese di trasporto e pranzo.
  • Work shadowing – se lo stage comporta solo attività di affiancamento, senza possibilità per gli stagisti di portare avanti delle mansioni in proprio.

Nel caso vogliate approfondire il tema e avere dei chiarimenti in merito, potete contattare l’ufficio dell’ACAS, che fornisce supporto specifico su queste tematiche, al numero 0300 123 1100 o visitare il portale GOV.UK – Employment rights and pay for interns.

I limiti di età per candidarsi a un periodo di stage solitamente sono indicati nell’offerta di lavoro. Se sono rivolti a studenti è facile che la fascia d’età vada dai 18 ai 24 anni. Non tutti i periodi di tirocinio prevedono comunque un limite sotto questo aspetto. In ogni caso è buona norma controllare l’application prima di candidarsi perchè un eventuale limite sarà certamente indicato.

Come candidarsi e quali compiti sono richiesti

Nel Regno Unito la procedura per candidarsi a un internship è spesso simile a quella da svolgere per rispondere a un’offerta di lavoro. Anche per un posto da stagista troverete molta concorrenza e l’assegnazione del ruolo desiderato passerà attraverso un CV e Cover Letter (o un application form da compilare), un primo contatto telefonico e un colloquio dettagliato. Questo, perchè i selezionatori vogliono essere sicuri che siate proprio voi la persona giusta alla quale affidare il posto in base a competenze, motivazioni e skills che riuscirete a dimostrare.

Ottenuto il ruolo, i benefici non tarderanno ad arrivare.

Con queste premesse e classificazioni di impiego, tenete comunque presente che la maggior parte degli stages in UK non sono remunerati, soprattutto se si tratta di tirocini con start up o piccole/medio aziende.

Ricordatevi però che un periodo di stage nel settore lavorativo al quale ambite vi regalerà la possibilità di aumentare le vostre conoscenze lavorative, creare il vostro network di contatti (che potrà sempre tornarvi utile), diventare parte attiva del processo aziendale e aumentare le vostre capacità di lavorare sotto pressione e rispettando scadenze. Inoltre, terminato il periodo di tirocinio, avrete nel vostro datore di lavoro un alleato in più che potrà fornirvi quelle referenze sempre richieste se deciderete di candidarvi per altre offerte di lavoro.

La possibilità di imparare nuove tecniche lavorative e di dimostrare le proprie capacità in un mercato competitivo come quello inglese sono comunque viste come la miglior ricompensa per un giovane che potrà così giocarsi una carta in più nella propria ricerca del lavoro.

Dove posso trovare offerte di internship?

 

Cercate opportunità di tirocinio per gruppi di studenti nell’ambito dei progetti europei? CV&Coffee può essere il tuo Partner! Contattaci scrivendo a info@cvandcoffee.com

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.