Come registrarsi dal medico di base nel Regno Unito

Il tempo atmosferico inglese é tristemente noto per la sua “timidezza” nel mostrare calore. In particolare per noi che veniamo dalla terra del sole e del mare questo può rappresentare uno shock, con il nostro fisico a risentirne maggiormente. Ma cosa si può fare se si becca un’influenza o un forte raffreddore che dopo una settimana continua a non andare via? In Italia ci saremmo rivolti al buon vecchio medico di base, ma qui? Nessun problema, perché in Inghilterra c’è qualcosa di molto simile, il GP.

Nel Regno Unito ci si riferisce ai dottori di zona come “GP”, ovvero General Practitioner. I loro servizi includono consigli su problemi di salute, esami fisici, diagnosi di sintomi, e la prescrizione di medicinali ed altri trattamenti di base e di prevenzione.

I GP sono specializzati nell’essere medici generici. Devono conoscere un poco di tutto, piuttosto che specializzarsi in una specifica parte del corpo, come invece fanno i medici specialisti inglesi (a differenza degli italiani, che invece ricevono dall’università una preparazione più completa). Sono esperti nel trattamento di malattie croniche, specialmente allo stadio iniziale, e si interessano di tutti i classici problemi periodici di un ristretto gruppo di persone, diventando dei veri e propri dottori della comunità. Quando il problema di salute esula dalla loro competenza, ‘inviano’ il paziente all’ospedale che meglio si adatta alla specifica situazione, i cosiddetti referrals.

Quando si arriva a Londra, sarebbe bene che una delle primissime cose da aggiungere alla propria to-do list sia la registrazione dal GP per usufruire dei suoi servizi. Non è obbligatorio, ma è raccomandabile farlo il prima possibile, visto che è un servizio gratuito per chiunque sia residente nel Regno Unito.

Inoltre andare in ospedale senza essere registrati può risultare molto costoso: di certo non la situazione ideale per chi emigra in cerca di lavoro!

Per registrarsi bisogna andare sul sito del NHS (National Health Service, http://www.nhs.uk/Pages/homepage.aspx) e trovare i più vicini studi medici inserendo il proprio codice postale nell’apposita barra di ricerca.

Caricata questa lista, si passa alla scelta vera e propria; è preferibile scegliere lo studio in base alla grandezza (minori tempi di attesa) e alle recensioni dei pazienti (ebbene si, in UK ci sono recensioni anche per i medici di base) che molto spesso sono un ottimo specchio per la qualità del servizio.

Una volta scelto lo studio, siate certi che abbiano indicato che intendono accettare nuovi pazienti (questa informazione è disponibile sul sito di fianco al nome dello studio).

Sicuri ormai della disponibilità del GP, raccogliete il vostro passaporto (carta di identità per noi europei), il contratto della casa (ma non è sempre richiesto) ed un documento della propria banca inglese o delle semplici bollette pagate e potete finalmente presentarvi di persona alla clinica per registrarvi.

Avrete bisogno di riempire dei moduli con i dettagli personali e relativa storia medica. Se soffrite di condizioni particolari, assicuratevi di portare tutte le carte mediche necessarie, così che il vostro nuovo GP possa avere una piena comprensione di tutta la vostra storia medica.

Adempiuto a questi oneri, sono solitamente necessari dai 7 ai 14 giorni dalla registrazione per ricevere la nuova e fiammante NHS card; potrete comunque prenotare un appuntamento con il dottore 24 ore dopo essersi registrati allo studio, senza aver bisogno della suddetta card.

Augurando comunque a tutti che non ci sia mai bisogno di ricorrere a certi servizi, ribadiamo che quello della registrazione al General Practise è uno step fondamentale per una tranquilla nuova vita oltre Manica, perché la salute viene sempre prima di tutto il resto!

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.