Sara, dalla Sapienza al London College of Fashion

Sara

Nome: Sara

Età: 24 anni

Italiana di: Nettuno, provincia di Roma

Professione: Sono Junior accountant & Assistant nel dipartimento UK Retail Manager per un importante brand di moda.

Qual è il tuo percorso di studi? Dopo essermi laureata alla Sapienza in Scienze della moda e del costume, indirizzo economico manageriale, mi sono trasferita a Londra per frequentare un corso in Luxury Brand Management and Product Design presso il London College of Fashion.

Come mai proprio il fashion? La risposta è semplice, sono sempre stata affascinata dal mondo della moda e crescendo, ho cominciato a studiarlo e ad apprezzarlo a 360 gradi.

Tra le 4 città del quadrilatero della moda, perchè proprio Londra? Attualmente l’Italia non offre, a mio parere, nessuna possibilità di inserimento aziendale per neolaureati senza particolari esperienze lavorative. Londra, ad oggi, punta ancora sui giovani; è una città in continuo movimento e progresso. NY è sicuramente una meta che ho escluso fino ad oggi solo per una questione di lontananza dalla famiglia.

Che conoscenza avevi dell’inglese al tuo arrivo? La mia era una conoscenza scolastica. Avevo studiato molta grammatica ma sentivo di possedere alcune lacune riguardanti la parte lessicale.

Cosa hai fatto appena arrivata in UK? Inizialmente ho frequentato  una scuola di inglese e subito dopo il corso in Luxury Brand Management di cui parlavo precedentemente. Successivamente, sono tornata in Italia ma la spinta verso questa città era troppo forte tanto che ho deciso di ritrasferirmi.

Cosa mancava in Italia che ti ha fatto decidere di tornare a Londra? L’impressione di non sapere cosa fare e di essere, lavorativamente parlando, senza futuro.

Quali sono le maggiori difficoltà riscontrate a Londra? Devo essere sincera, non ho avuto grandi difficoltà anche perchè qui avevo un po’ di cari amici che mi hanno aiutato nei primi periodi. Unico neo: ho cercato casa dall’Italia e mi sono ritrovata a vivere con una persona alquanto “particolare”. Sconsiglio vivamente la ricerca della casa a distanza!

Raccontaci un po’ della tua esperienza, come hai trovato lavoro? Inviando CV, sono entrata in contatto con una società che si  occupa di Recruitment. Sostanzialmente, quest’agenzia fornisce Sales Assistant temporanei ad alcuni tra i più importati Luxury Brand. Sono stata fortunata! Quando ho fatto il colloquio con l’agenzia di reclutamento – per intenderci, quello iniziale attraverso il quale cercano di capire di più sulla tua persona, skills, qualifiche, etc., uno dei loro clienti (l’attuale azienda presso cui lavoro) cercava una risorsa da inserire nell’Head Office ed … eccomi qui!

Qualche consiglio agli italiani che sono in partenza per il Regno Unito e vorrebbero costruire una carriera nel tuo ambito. Cosa non deve proprio mancare prima della partenza? Credo che avere le idee chiare sia fondamentale, ma bisogna avere tanta forza di volontà e tanta umiltà, soprattutto in un Paese in cui c’è molta competizione.

Dove vedi il tuo futuro tra 10 anni? Oggi, dopo 10 ore in ufficio ti risponderei: “A casa a fare la mantenuta” … Ovviamente scherzo, mi piacerebbe poter crescere professionalmente e ricoprire una posizione manageriale all’interno di un brand di lusso.

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.